Le persone con riduzione o carenza di attività motoria subiscono gravi problemi sia a livello fisico che psicologico; l’insieme di questi problemi definisce un quadro patologico denominato sindrome da immobilizzazione.
Il paziente è stimolato, tramite l’attività fisica, a mantenere vivo anche l’interesse per le relazioni sociali.
Gli ausili sono necessari per mantenere l’autonomia residua, facilitare gli spostamenti e lo svolgimento delle attività quotidiane.

Indicazioni preliminari

Il personale medico, valutata la capacità residua di movimento, consiglia e prescrivo l’utilizzo di ausili.
Il vostro medico di base
, in seguito, vi fornirà tutte le informazioni e inoltrerà la domanda di invalidità, requisito fondamentale per ottenere protesi, ausili e/o servizi.

Tipologie di ausili

Per il movimento

Il bastone e la stampella sono i primi ausili utilizzati quando il cammino comincia ad essere insicuro; questi supporti sono consigliati per compiere tratti brevi e portati, solitamente, dal lato opposto all’arto più compromesso.
Dal punto di vista psicologico sono gli appoggi più facili da accettare.

Il tripode è un’altra tipologia di ausilio, consigliata prettamente per pazienti ancora in grado di deambulare autonomamente, che permette una maggiore base di appoggio rispetto a bastone e stampella.

Il deambulatore e la girella sono consigliate per quei pazienti che hanno difficoltà nel mantenere l’equilibrio nel movimento, anche se per tratti molto brevi.

La carrozzina viene utilizzata quando il paziente non riesce a deambulare e consente di evitare l’allettamento totale.
La persona, se rimane seduta per molte ore, deve avere una postura corretta, essere sorretta da un cuscino antidecubito e va aiutata spesso a cambiare posizione.

Per i pazienti allettati

Il letto articolato con sponde, materasso antidecubito e trapezio, facilitano la movimentazione di soggetti allettati e riducono la comparsa di piaghe da decubito.

Il sollevatore si utilizza per i trasferimenti letto/carrozzina e viceversa.
L’ imbragatura è necessaria per operare in sicurezza, sia dell’assistito che dell’operatore o familiare; è sempre consigliata l’educazione sanitaria da parte di personale qualificato.

Dove seguirci?

Vi invitiamo a consultare il nostro sito https://www.acquamarinacomo.com, e seguirci sulla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/AcquamarinaComo, dove pubblichiamo sempre nuovi contenuti.
Se volete dei preventivi personalizzati o ricevere maggiori informazioni sui servizi contattateci via mail info@acquamarinacomo.it o telefonicamente tel:031591920.